CONCORSO 2019

Il Comune di Andrano, in collaborazione con l'Istituto Pasteur Italia con sede a Roma, l'Università del Salento e AIRC, organizza “La Festa della Scienza” quale occasione di incontro tra le giovani generazioni, eminenti scienziati e comunità civile, nella convinzione che più la conoscenza scientifica si avvicina al popolo e più elimina le disuguaglianze e promuove la pace.
L'obiettivo principale della manifestazione è di:

  1. Educare ad una cittadinanza attiva, cooperativa, responsabile e solidale
  2. Offrire occasioni di apprendimento dei saperi e dei linguaggi culturali di base.
  3. Far acquisire gli strumenti di pensiero necessari per apprendere e selezionare le informazioni

Il Comune, dedica l'appuntamento de “La Festa della Scienza 2019”, che si terrà ad Andrano dal 2 al 5 Maggio 2019, al mondo della scuola e perciò con una proposta culturale e didattica nella forma concorsuale.

La proposta ha l’intento di stimolare la partecipazione diretta degli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado alla cultura della ricerca scientifica, attraverso la realizzazione di un progetto che metta in primo piano l’informazione scientifica aggiornata sulle problematiche bio-mediche e tecnologiche e saperla comunicare.
Lo slogan infatti che caratterizza da sempre la manifestazione è “Capire per Comunicare”.
Le finalità generali della proposta tendono a:

  • avviare confronti e discussioni su come i risultati delle ricerche condotte in ambito scientifico e tecnologico si ripercuotono poi sulle azioni quotidiane e sulla qualità della vita;
  • saper leggere in modo critico una “notizia” scientifica riportata da quotidiani e settimanali liberando la stessa dallo “scoop” giornalistico;
  • ripercorrere il lavoro rigoroso fatto dai ricercatori per arrivare alla scoperta scientifica attraverso la lettura della fonte originale, abituando i giovani studenti a non accettare passivamente quanto propinato, ma stimolandoli ad elaborare un senso critico della notizia.

Lo scopo di questa iniziativa è di trasformare gli studenti da fruitori a divulgatori. Il loro linguaggio "familiare” e moderno li renderà ottimi interlocutori con la cittadinanza e gli altri studenti.

Il tema proposto per “La Festa della Scienza” 2019, sul quale gli studenti sono chiamati a svolgere il lavoro di ricerca e approfondimento e proporre elaborati è: BARRIERE BIOLOGICHE E CONFINI CULTUTALI.

L’intento di questo progetto è quello di favorire e stimolare dei ragionamenti sui significati di impedimento, difesa, limite, identità delle barriere:

  • Barriere come i meccanismi che impediscono l’incrocio tra individui di specie diverse,
  • Barriere per confinare molecole,
  • Barriere come meccanismi di difesa di sistemi biologici,
  • Barriere come steccati di difesa da invasioni culturali,
  • I pregiudizi come barriere mentali.

La facoltà umana di scavarsi una nicchia, di secernere un guscio, di erigersi intorno una tenue barriera di difesa, anche in circostanze apparentemente disperate, è stupefacente, e meriterebbe uno studio approfondito. Si tratta di un prezioso lavorio di adattamento, in parte passivo e inconscio, e in parte attivo [...] (Primo Levi). Una disamina quella raccontata da Privo Levi in “Se questo è un uomo” che si può applicare ad ogni forma di barriera, da quelle fisiche a quelle biologiche, mentali, ideologiche, sociali, politiche, economiche, spaziali, culturali.

Barriere: Di quelle che “qualcuno costruisce per tenere la gente o le molecole fuori, qualcuno per tenere la gente o le molecole dentro”.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE E SCADENZA DEGLI ELABORATI

Gli elaborati, presentati dalle varie classi, dovranno essere inviati, tramite posta elettronica, a: festascienza@gmail.com, entro e non oltre il 1 aprile 2019 e saranno valutati da una commissione tecnico-scientifica appositamente Costituita.

Ciascun elaborato deve essere in formato video (durata massima: 5 minuti). A conferma di ricezione, gli organizzatori invieranno email di avvenuta e corretta ricezione degli elaborati.

I progetti saranno presentati nel corso delle giornate de “La Festa della Scienza” dagli studenti stessi che avranno così l’opportunità di divenire essi stessi divulgatori del loro sapere.

Anche quest'anno, grazie al prezioso supporto dell'Istituto Pasteur-Italia e di AIRC, saranno istituti dei premi (per le tre scuole di I e II grado finaliste) sia in denaro sia in prodotti per arricchire i laboratori scientifico-didattici.

Inoltre, tutti gli istituti scolastici che aderiranno e parteciperanno alla manifestazione de “La Festa della Scienza" riceveranno un kit da laboratorio, mentre tutti gli studenti che parteciperanno alla manifestazione riceveranno un attestato/pergamena di partecipazione da parte dell’Istituto Pasteur-Italia e copie dei volumetti della collana di divulgazione scientifica "I Ragazzi di Pasteur" a cura di IBSA-Foundation e Istituto Pasteur Italia (http://www.ibsafoundation.org/it/publications/book-series/).

Tutti gli elaborati avranno la possibilità di essere pubblicati sul sito dell'Istituto Pasteur-Italia e sul sito de “La Festa della Scienza”.

Tra le iniziative messe in piedi per celebrare i dieci anni di vita della manifestazione “Festa della Scienza”, saranno programmati, durante le giornate della manifestazione 2019, dei laboratori scientifici presso l’open lab “capire per crescere” della scuola media di Andrano e presso le postazioni scientifiche che verranno all’uopo allestite presso il castello di Andrano. Gli Studenti coadiuvati dai ricercatori dell’Istituto Pasteur e delle università partners della manifestazione avranno la possibilità di effettuare degli “esperimenti in piazza” in un contesto di reale Alternanza Scuola-Lavoro. Inoltre, le scuole che aderiranno alla manifestazione avranno la possibilità di chiedere di ospitare un ricercatore, durante l’anno scolastico 2018-2019, presso la propria scuola per una giornata di dialogo con gli studenti sui temi più attuali delle biotecnologie.

Per esigenze organizzative, è necessario che le scuole che aderiscono al progetto comunichino la loro partecipazione inviando una email a: festascienza@gmail.com in forma libera e con l’indicazione di uno o più docenti referenti, entro il 31 gennaio 2019.